COMPRESSIONI TORACICHE

Affinché il massaggio cardiaco sia efficace il paziente deve giacere su un piano rigido e il soccorritore deve assumere una posizione corretta.

MAI effettuare un massaggio cardiaco su un letto o un materasso!

INOLTRE:

  • Le compressioni toraciche devono mantenere una frequenza di circa 100/minuto.
  • Il torace si deve abbassare di almeno 5 cm.
  • Compressione e rilasciamento devono avere la stessa durata.

 

 

tl_files/images/logos-promos/333.pngPosizione soccorritore:

  • il soccorritore si pone al fianco della vittima, con un ginocchio all’altezza della spalla e l’altro all’altezza del bacino,
  • braccia e spalle sono perpendicolari al punto di compressione.

I gomiti bloccati e le braccia tese conferiscono una rigidità che permette di esercitare la forza sfruttando il peso del tronco.Il fulcro del movimento è rappresentato dall’articolazione dell’anca.

 

 

Punto di compressione:

- misura ad occhio la lunghezza dello sterno, individua la metà dello stesso e poni il palmo della mano appena sotto questa metà;

- sovrapponi anche l'altra mano facendo ben attenzione che le dita della mano che premono sullo sterno siano ben sollevate.

 

 

E' questo il punto migliore per comprimere il cuore: al di sopra si rischia di rompere lo sterno,al di sotto si rischia di procurare fratture alle costole con possibili lesioni di organi vitali come il fegato o i polmoni.

 

 

 

 

foto

 

333333.pngATTENZIONE: nel caso di bambini, le compressioni devono essere meno energiche e tali da “abbassare” la gabbia toracica di un terzo del suo spessore.

Anche il punto di compressione è differente: in particolare nei neonati il punto di compressione si trova un cm al di sotto del centro della linea di congiunzione dei capezzoli e la compressione deve essere fatta con due dita anziché con i palmi delle mani.


VENTILAZIONI

Dopo ogni serie di 30 compressioni, bisogna eseguire le 2 ventilazioni.

Se il soccorritore “non se la sente” di eseguire la ventilazione bocca a bocca per riluttanza, per il timore di contrarre malattie, o per qualsiasi altro motivo, può continuare la RCP con il solo massaggio cardiaco.

Insuffla l’aria respirata nella bocca dell’infortunato in 1 secondo e mantieni la testa iperestesa.

Dopo aver effettuato 2 ventilazioni, riprendi immediatamente il massaggio cardiaco e continua le manovre fino all’arrivo del DAE.

Se non esegui le ventilazioni, prosegui con il solo massaggio cardiaco senza interruzioni.

33333.pngTecnica della respirazione bocca-bocca

  1. posizionati a fianco della vittima, mantieni il capo esteso tenendo una mano sulla fronte e solleva il mento con due dita dell'altra mano;
  2. appoggia la tua bocca bene aperta sulla bocca della vittima;
  3. soffia due volte lentamente nelle vie aeree della vittima in modo da gonfiare i suoi polmoni;
  4. il pollice e l'indice della mano sulla fronte stringono il naso nel momento dell'insufflazione.

Mentre insuffli osserva che il torace si alzi; tra una insufflazione e l'altra osserva che la gabbia toracica si abbassi.

Insufflazioni troppo brusche o con insufficiente iperestensione della testa provocheranno introduzione di aria nello stomaco, distensione gastrica e vomito.

Iscriviti Email List!

Registrati alla mailing list per informazioni sulle nostre guide!